Il mare d'inverno






Mi dispiace interrompere la continuità del racconto della nostra storia che fin qui ho cercato di mantenere, ma mi sembra il caso di fare un salto nel presente raccontandovi della bellissima giornata del 19 novembre ( e questo numero non a caso ricorre frequentemente nella mia e nella sua vita!) quando nel giro di poche ore sono riuscita a realizzare due miei desideri: andare al mare con lui sulla spiaggia d’inverno e guardare le barche al porto….che chissà un giorno una di quelle non possa diventare la mia!
Invento una balla coi miei come mi capita spesso ormai ogni volta che devo incontrare S.,mi metto in macchina e lo raggiungo sul posto di lavoro che lui prontissimo lascia per stare finalmente con me. Pochi chilometri e siamo già a Manfredonia, parcheggiamo e scendiamo in spiaggia. E lì il tempo poteva fermarsi,anzi per un attimo tutto si è fermato: c’eravamo solo io e lui, il silenzio tutt’attorno,il rumore del mare e quel vento fresco che ci teneva ancora più stretti l’uno all’altro e un cielo grigio con dei nuvoloni minacciosi che però nel giro di poco hanno lasciato spazio a un sole meraviglioso e la giornata si è fatta più bella che mai. Ad S. piace la fotografia, mi fa ridere e camminare e si diverte a fotografare la sua Carrie,il vento tra i capelli e quelle foto racchiudono sorrisi e la felicità che insieme ormai da anni sappiamo regalarci. Mi prende la mano, mi porta su uno scoglio e ci sediamo, mentre i  miei tacchi e le suole delle sue scarpe affondano nella sabbia umida. L’amore fa fare pazzie e Carrie da quando conosce S. ne fa parecchie ma ogni volta non si pente mai di nulla e rifarebbe tutto cento,mille e forse ancora più volte perché quel sorriso che lui le regala è tremendamente stupendo. E siamo rimasti lì seduti,abbracciati e stretti e poco  importava tutto il resto. Carezze,sulle guance,sul viso,sulla mia pelle, brividi, gemiti e sospiri che questa volta ha ascoltato il mare; il mio piacere e il suo come una liberazione d’amore e passione. Carrie va matta per le sue mani sul corpo di lei, S. sa sfiorarla e assecondare il suo orgasmo lento mentre lei chiude gli occhi e il suo respiro crescente nell’orecchio di lui gli fa rivivere eccitazioni nuove. C’è sempre stata una grande attrazione fisica tra noi, del resto senza di quella nessun rapporto va avanti, ma nel nostro caso i nostri corpi parlano da soli, sanno quello che vogliono e sanno anche come procurarselo.
Lasciamo la spiaggia e puliamo le nostre scarpe perché nessuna traccia deve rimanere e soprattutto nella mia macchina. Qualche chilometro più avanti,parcheggiamo di nuovo,pausa caffè al bar con gli occhi di tutti addosso(finalmente direi!) e poi mano nella mano e stretta al suo fianco andiamo al porto. Ancora qualche scatto e poi sul pontile, le barche intorno a noi, di tutti i modelli, dal classico gommone fino alle barche a vela più belle….è tutto un sogno; sono lì con lui,il mare, le barche e il sole che finalmente si era fatto largo tra i nuvoloni e non potevamo chiedere di meglio. Fermare il tempo. Ecco, questa era l’unica cosa che entrambi volevamo. Spingere “stop” al tasto della vita quotidiana e parallela che entrambi abbiamo o forse, meglio ancora, spingere “reset” e annullare tutto per poi ricominciare di nuovo e ricominciare da noi. Ma sia Carrie che S. sapevano che ciò era impossibile e che quei tasti avrebbero ancora continuato a spingerli insieme in quei pochi momenti che potevano concedersi.
Il tempo è volato, potete immaginarlo. Se avete conosciuto e sperimentato sulla vostra pelle certe emozioni, beh è inutile che ve le descriva. Carrie era felice ed S. in cuor suo sapeva quanto quella ragazza quasi donna ormai lo rendesse felice.
Una conchiglia raccolta sulla spiaggia con lui: il ricordo di quella giornata

posted under |

2 commenti:

UIFPW08 ha detto...

Complimenti per le foto, davvero belle.
Maurizio

Carrie ha detto...

Ciao Maurizio grazie mille della tua visita e delle foto che dire? Sono contenta che ti piacciono, e' una nuova passione che sto iniziando a coltivare anche grazie al principale protagonista dei miei giorni. Ti abbraccio

Posta un commento

Post più recente Post più vecchio Home page

Premi

Premi
"Il mondo di una carrie ... di provincia bel modo di scrivere, parla di un po' di tutto e la sua schiettezza mi piace molto...merita!"- L'Alchimista di Parole

IL MONDO DI UNA CARRIE…DI PROVINCIA: la piccola Carrie alle prese con la vita e l’amore…

da Fenice di "Il diario della fenice"

"CARRIE-Per la sua fragile fanciullezza ,dolcezza nel scrivere poesie e racconti."- Giusy de UN MONDO INCANTATO...

da Elisa e da Fenice:” il diario di una ragazza speciale. nelle sue parole possono specchiarsi in tanti (a me succede!)”
Tutto il contenuto di questo blog sono di esclusiva proprietà dell'autrice. Immagini senza firma o senza nome sono prelevate dal web e rimangono di proprietà dei loro autori. Qualora i legittimi proprietari non acconsentissero al loro utilizzo, in seguito a comunicazione si provvederà alla loro eliminazione o all'aggiunta della firma suggerita. Si ricorda che, nel rispetto della legge n. 633/1941 sul diritto d'autore e degli articoli 2575 e 2576 del Codice Civile e delle Leggi vigenti che disciplinano la materia, sono severamente vietati la riproduzione ed il plagio. Chiunque faccia uso del materiale senza autorizzazione o senza il nome del legittimo autore risponderà all'autorità giudiziaria.

Licenza Creative Commons
IL MONDO DI UNA CARRIE...DI PROVINCIA by Carrie is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.
Based on a work at ilmondodicarrie.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at ilmondodicarrie.blogspot.com.
Powered by Blogger.

Followers


    98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
    L’ANGOLINO
    Si è verificato un errore nel gadget

Recent Comments