Voglia di scrivere

Stasera ho voglia di scrivere, ormai è una sensazione che mi capita quasi raramente, per cui mi sembra doveroso approfittare dello spirito del momento per lasciare ancora traccia di me su questo blog e rassicurare chi di voi capita ancora tra queste pagine che Carrie è ancora viva e vegeta, che ne sta ancora passando e combinando di tutti i colori e che forse una vita troppo movimentata ha proprio impedito la mia presenza sul mio e nei vostri blog.
Ho passato una primavera e un inzio d'estate bellissimo perché semplicemente ho fatto le cose che danno un senso alla mia vita, ho studiato e sostenuto non ricordo più quanti esami, me ne mancano dieci alla laurea e anche se per voi sembreranno ancora tantissimi, per me che ne ho fatti piu di 50 in cinque anni di corso sembrano solo un piccolo ponte da attraversare verso un obiettivo che mi ripagherà dei moltissimi sacrifici che ho fatto e che dovrò ancora fare. Ho già chiesto la tesi e anche se non ho ancora un titolo (a quanto pare il prof sostiene che sia più difficile trovare un titolo che scrivere tutto il resto!) a breve inizierò a darmi da fare per buttare giù qualcosa.
Ho fatto un viaggio strepitoso lo scorso marzo di cui non vi ho mai parlato, Capetown in Sud Africa e Dubai. Ed devo ammettere che al contrario delle aspettative l'Africa coi suoi mille volti e le sue palesi contraddizioni mi ha conquistato, al contrario di una Dubai dove non ci sono marciapiedi per i turisti su cui camminare e l'unico mezzo con cui potersi spostare (date le distanze chilometriche) sono i taxi!   Avevo letto di una grande metropoli e di tanta ricchezza e in effetti è questo che spicca: centri commerciali in cui perdersi, brands di ogni parte del mondo, macchine stile "una Lamborghini è il peggio che puoi trovare" parcheggiate ad hoc fuori dai Mall e donne avvolte nei loro burqua da cui a mala pena riesci a intravedere gli occhi che stringendo tra le mani l'ultima Chanel o Louis Vuitton si danno da fare per la ricerca di un abito costosissimo che nessuno vedrà mai se non il marito tra le mura di casa. Donne che si accontentano di un Cartier al polso e che accettano di pranzare coi loro bambini a un tavolo diverso da quello degli uomini. Questa è Dubai, questo lo scenario fortemente contraddittorio che ho potuto apprezzare e che ovviamente non condivido. Da buona occidentale difenderei strenuamente la mia libertà di donna, con tutti annessi e connessi correlati e di certo non basterebbe una vita di lusso a compensare tutti i limiti cui queste donne sono sottoposte. Quindi se volete tastare con le vostre mani questa realtà prenotate subito un volo per Dubai, ma non aspettatevi un grande paesaggio e chissà quale ambiente: è una città nuova, un cantiere, grattacieli sparsi qua e la'  che vorrebbero malamente mimare Manhattan e poi strade (meglio,autostrade!) per raggiungere il Mall più in voga o quello e quell'altro albergo dato che hanno avuto la grande capacita di rendere turistici gli alberghi!
Capetown al contrario è ricca di storia,povertà e ricchezza al contempo a poca distanza tra loro. Un centro città che non ti aspetti, dove di sabato i negozi chiudono alle 17 e cammini tra gente di colore cui la fame ha spinto verso la delinquenza, ad ogni angolo trovi poliziotti armati come fossero in guerra e se hai intenzione di fare un prelievo al Bancomat ti consigliano di farlo in loro presenza. Sono una che ha viaggiato molto, ne ho viste e passate tante ma quasi mai mi è capitato di sentire addosso la paura e il pericolo come in quella situazione, mi sono spaventata, conscia della vulnerabilità dell'essere turista dall'altra parte del mondo e da casa tua. E così abbandonato lo pseudo-centro ci si sposta al Waterfront ed è lì che vivono,ballano e si divertono i nuovi ricchi di Capetown, i bianchi. Sembra di essere in Europa,trovi ristoranti di ogni tipo, cammini sereno perché sei un turista fra i turisti e anzi leggendo i prezzi sulle carte del menù ti senti più povero di chi ti circonda. Qui lavorano i neri, quelli che la sera tornano a dormire nelle barracopoli, città in miniatura dove fogna,luce e acqua potabile sono ancora meri sconosciuti. Ma Sud Africa significa anche grandi paesaggi, coste meravigliose, scogliere a picco e spiagge chilometriche, serfisti che di prima mattina calcavano le onde dell'oceano, accarezzati da un vento che non manca mai e rende più mite la temperatura estiva. Insomma, vi consiglio il Sud Africa se ancora non ci siete stati. Io di mio mi sono riproposta di tornare in Africa, nel cuore dell'Africa non appena se ne ripresenterà l'occasione.
Viaggi a parte, vi avevo lasciati in sospeso con la storia del tizio con cui mi frequentavo: diciamo che tra noi non è più decollato nulla, non che io non volessi, anzi...ma forse semplicemente non siamo fatti per stare insieme, almeno non fino a quando le sue intenzioni siano quelle di divertirsi e basta.
S. invece, beh lui è S. e nel mio cuore e nella mia vita avrà sempre un posto d'onore. So che i più attenti miei lettori staranno pensando che sono una stupida, che continuo a stargli dietro quando lui invece ha una famiglia e non potrà mai darmi niente...ok, sono anzi siamo giunti ad una conclusione, che tra noi è bello così, che c'è un affetto particolare,che ci vogliamo bene e non riusciamo a stare senza sentirci o vederci, che ci piace e ci diverte fare l'amore, che l'età fra noi non è mai stata un problema e che per adesso siamo felici così. Lo so, sono una testarda, ho sofferto e sono stata male per lui e gli ho fatto del male pensando cosi di poter averlo solo mio ma S. per me è speciale e nessuno potrà mai cambiare o cancellare il bene che gli voglio. Non è l'uomo della mia vita, che ovviamente spero di trovare quanto prima, ma come si dice...in attesa del principe azzurro mi diverto con una persona per cui so di essere speciale! Sono serena in questo momento, sebbene lui sia ripartito nuovamente per l'Afghanistan e lo rivedrò tra quattro lunghi mesi, ma grazie a dio Skype e gli sms ci aiutano ad essere più vicini e a raccontarci giorno per giorno la nostra vita come ormai facciamo da più di quattro anni.
Beh penso di avervi fatto un bel riassunto di questi ultimi mesi lontani dal web, chiedo scusa se qualcuno avrebbe voluto leggermi più spesso e ha trovato il blog fermo a una vecchia data e chiedo scusa anche per la mia assenza dai vostri blog. Non faccio promesse circa l'assiduità con cui tornerò su blogger perché ho un sacco da fare e non voglio perdermi nemmeno un minuto della mia intensa vita, ma vi prometto che sarete sempre aggiornati sulla vita di una Carrie...di provincia!


Maschi dalla testa di c...o!

Stasera mi sento come quando inconsciamente tocchi qualcosa che brucia e subito ritiri la mano perché altrettanto inconsciamente i tuoi termocettori si sono attivati a proteggerti da un'ustione.  Stasera ho una nuova convinzione su me stessa e una nuova ennesima delusione di quanto siano stupidi certi rappresentanti del sesso maschile e di quale misera figura ci facciano agli occhi di una che come me non teme di esprimere le sue franche opinioni.  Diciamo che e' da un po' che mi sto sentendo con un mio coetaneo,poco più grande di me insomma,niente a che vedere con S. Fin dall'inizio avevo capito le sue intenzioni di puro divertimento e diciamo anche che data l'attrazione fisica che avevo nei suoi confronti (ora non me ne faccio più niente ormai!) sono stata al gioco. Sguardi,sfottii, provocazioni e una grande insistenza da parte sua affinché andassi da lui..il tutto e' andato avanti per qualche mese finche' la sua insistenza si e' fatta tale da ritrovarmelo sotto casa e constatare che effettivamente il tipo stava molto voglioso di me e dato che anch'io sono una godereccia, ho continuato a dargli corda. E' venuto il giorno,oggi, che arrivasse l'occasione giusta per fare un salto da lui. Accoglienza quasi nulla,poche chiacchiere e dopo poco mi ritrovo la sua mano tra le gambe e la sua erezione sotto le mie chiappe senza nemmeno essermi accorta di cosa avessi fatto per farlo eccitare. Qui c'è qualcosa che non funziona e,signori e signore, lettori e lettrici, apritemi gli occhi e ditemi pure dove sto sbagliando nei miei ragionamenti e ancor più cosa non funziona nella mia fisiologia. Il mio corpo non risponde se mi metti una mano tra le gambe e le dita in vagina ma non ti degni di assaporare prima le mie labbra, o piuttosto baciarmi lentamente sul collo, carissimo str...o, ancor più che si stava solo parlando e la situazione fra noi non era delle più eccitanti. Posso capire che ti e' partito l'ormone forse indotto dalla troppa astinenza,ma almeno degnati di fare in modo che anch'io abbia abbastanza eccitazione da poter aver piacere e voglia di averti tra le gambe. Che forse il tipo non mi abbia "preso" tanto quanto avevo immaginato? Può essere. O forse usanza vuole che se non sono la tua fidanzata ti scordi che una donna va baciata,stimolata,accarezzata e che tutto quell'insieme di cose chiamate PRELIMINARI dovranno pure servire a qualcosa se li hanno inventati? Perché caro,anche se dobbiamo divertirci le regole si fanno in due e così non funziona, DO UT DES dicevano i buoni latini e non sbagliavano mica.  Conclusione della storia: sono andata via da quella casa vuota,ne' orgasmo ne' il sorriso felice che ti viene perché sai che lui allora starà ripensando a te; un po' ci speravo che l'attrazione potesse far scattare in lui qualcos'altro perché a dirla tutta non sono affatto il tipo da "divertimento" e via, credevo mettesse un po' della sua intelligenza da universitario e del buon senso anche nella vita sentimentale e invece niente. Dopo questo episodio che adesso mi fa solo sorridere, sono ancora più contenta di come sono,una persona completa con mille difetti ma anche tanti pregi e uno dei pregi migliori e' che non sono in grado di fare l'amore,il sesso o chiamatelo come volete,senza avere un minimo di sentimento e trasporto. Che la complicità di due persone che si parlano e si raccontano i loro desideri e insieme conoscono i loro corpi ti fa raggiungere uno,due o più orgasmi mille volte più belli di quelli che può darti uno sconosciuto per il quale provi solo attrazione. Che l'attrazione e' anche qualcosa mentale e come tale va stuzzicata e stimolata. Sono troppo all'antica forse come mi ha detto il tipo stamane,la verita' e' che Carrie invece ha il suo modo di divertirsi sano e con passione...il problema e' trovare la persona giusta che ragioni con una testa simile alla mia e non con un pene montato sul collo! 

posted under | 2 Comments

Tra sensi e sensazioni

Era da un qualche giorno che avevo in testa il tema di questo nuovo post, ma ancora una volta il tempo mi è tiranno e vorrei fare mille cose ed essere più presente,ma non riesco a farmi in mille pezzi! Sto seriamente pensando di clonarmi, così la "Nuova Carrie" potrebbe dedicarvi più spazio e più parole!
Scherzi a parte, l'idea di questo post non è propriamente mia ma di quel furbetto di S. che non smette mai di meravigliarmi con i suoi pensieri che se non stai attenta (non è il mio caso comunque!) ti scivolano addosso portando via riflessioni interessanti e un sorrisetto che ho indossato per qualche ora una volta tornata a casa.

Signori e signore...oggi parliamo di SENSI, si avete capito bene, parliamo dei 5 SENSI e pian piano capirete quale è diventato il mio preferito.

Vista,udito,gusto,tatto e olfatto, una ripassatina generale fa bene a tutti.

1) La vista...beh chi vi scrive non ha questo senso del tutto intatto,madre natura non è stata generosa con me e forse, come si sosteneva in passato, per qualche masturbazione concessami nei momenti di penuria maschile, mi ha ricompensato con qualche grado di miopia e anche un pizzico di astigmatismo! Di contro, ho fatto del difetto un pregio perchè non si contano più le varie montature di occhiali da vista e da sole che ogni tanto mi regalo,anche se alla fine poi uso sempre le stesse. In ogni caso la vista è importante, non riesco nemmeno a immaginare come potrei uscire con un uomo se prima non me lo sono squadrato da tutte le angolature e poi gli occhi ci permettono di lanciare sguardi,frecciatine,occhiolini e chi più ne ha più ne metta.


2) L'udito,altrettanto senso importante anche se davanti a tanti chiacchieroni sarebbe meglio per noi donne tapparcele ogni tanto le orecchie! Tuttavia esso ci permette di ascoltare della buona musica quando magari siamo sole e ripensando a qualcosa che non va viene in aiuto il senso numero 1 a produrre qualche lacrima di troppo che completa il quadretto della "serata tristezza".






3) Il gusto...e qui mi scatterei una foto perchè la mia faccia vi farebbe capire quanto io ami questo senso! Il gusto racchiude tutto e sopperisce anche ad altri sensi,vedi sempre il famoso numero 1. Labbra e lingua sono una fonte di piacere sessuale e culinario. Puoi assaporare le labbra del tuo uomo e riconoscere il suo sapore tra quello di mille altri se sei bendata e la vista fallisce. Puoi gustare un frutto, non saperne la forma e il colore, ma deliziarti per quanto il solo masticarlo ti stia inebriando. Con le labbra puoi provocare,dandoti un leggero morso al momento opportuno o leccando un Chupa-Chups alla panna,stile Lolita.
A mio avviso, il gusto è infallibile. E non provate a trovarne difetti, perchè io sarò dalla sua parte!



4) Il tatto, altro senso spettacolare. Il tatto racchiude l'universo secondo me,col tatto ci puoi fare tutto. Non sarei qui adesso a battere sui tasti del mio notebook se questo senso non esistesse. Tatto è uguale ad accarezzare, scrivere, gesticolare, tenere in mano una pochette teschiata. Tatto è esplorare, maneggiare e tenersi per mano. Tatto è ancora sollevare le buste della spesa o i pesi in palestra. Tatto è l'esame obiettivo e il primo approccio con un paziente.



5) L'olfatto, l'ultimo in ordine e quello per cui sono qui a scrivere. A dire il vero, non era uno dei miei sensi preferiti fino a poco tempo fa. Se ci pensate bene noi umani che dovremmo essere leggermenti più evoluti degli animali (ma questo non vale per tutti ovviamente!) non utlizziamo molto questo senso. Ok un buon profumo è piacevole quando ti passa sotto il naso, ma nella vita di tutti i giorni non è che si vada "sniffando" ogni cosa con cui entriamo a contatto. Però forse questa è una mia limitazione e infatti sto cercando di correggere certe piccole imperfezioni.



Insomma, questo post nasce perchè mentre una sera mi giravo tra la folla della palestra tra un attrezzo e l'altro, sento S. che senza avermi neanche guardata dato che gli ero alle spalle mi fa "Ho seguito il tuo odore" e presumo che quella sera come spesso accade non avessi neanche qualche residuo del mio fedelissimo Dolce e Gabbana "The One". In poche parole, si era accorto della mia presenza dalla scia del mio odore che lasciavo camminando. Odore,badate bene non profumo! Però! Sono rimasta qualche minuto a pensarci su, distesa sulla panca degli addominali e lì ho deciso che quei pensieri sarebbero diventati un post. E non vi nascondo che è una bella sensazione sapere che qualcuno vi riconosce per il vostro odore o che,addirittura, quando vi avvicinate incontrandolo per strada solo per un bacio sulla guancia vi dica che avete l'odore di sesso addosso. Il che non vuol dire che avete necessariamente avuto un rapporto un quarto d'ora prima, ma che la vostra pelle gli dia questa sensazione...piacevole insomma!

Il tempo stringe signori, l'università mi chiama...spero di avervi dato una nuova visione su questo argomento, fatemi sapere cosa ne pensate! Buona giornata

Sono ancora tra voi...


Rieccomi qui. Non mi sono dimenticata di voi, ne' del mio blog. Ho deciso di prendermi una pausa dalla scrittura perché non ne ho piu' sentito il bisogno. Non sono una scrittrice, non vivo di ciò che scrivo, ma scrivo quando ne sento la necessità. E in questi mesi me ne sono allontanata volontariamente. La vita non si è fermata, la vita non si ferma mai. Anche quando siamo chiusi in noi stessi e bloccati come da un freddo glaciale, ebbene anche allora la vita non si ferma. Il traffico scorre, i rumori della città ti riempiono le orecchie, i bambini vanno a scuola, il primo sole inizia a riscaldare le giornate, gli uccellini che cantano ti fanno capire che è iniziata la primavera. Nulla si ferma anche quando tu decidi di fermarti e osservare cosa vuoi farne della tua vita. Ricorderete che nei mesi addietro ormai avevo deciso di spingere il tasto "Pause" al cd della mia vita, bloccata dal fatto di trovarmi in situazioni piu grandi di me in cui non sapevo più come muovermi. Oggi questi giorni sono lontani perché la mia vita ha ripreso a scorrere con quel ritmo troppo veloce che neanch'io riesco più a starle dietro! Non mi sono aperta in queste pagine virtuali perché ho voluto e dovuto riprendere in mano me stessa, recuperare fiducia nella mia persona, centrare gli obiettivi e porre davanti a una scelta chi dovesse starmi accanto e con quale titolo.  Oggi sono serena e posso tornare a raccontarvi di Carrie. Oggi, nonostante un raffreddore stagionale mi stia costringendo in casa, mi sento forte,più grande e più viva.  Tanti pensieri che si agitavano nella testolina sono stati rilegati in un angolino buio perché non hanno più motivo di esserci.                                                                                            

S. non e' uscito dalla mia vita e non uscirà mai perché tra noi c'è qualcosa di speciale che supera ogni tipo di definizione. Ci siamo parlati, ci siamo rivisti e l'ho rivisto felice di passare del tempo con me ma sappiamo bene che non possiamo sforzarci di insistere cercando un "di più" che lui non può darmi e che io non voglio a questo punto ricevere. So che lui sarà per sempre accanto a me, lui occupa quella parte di cuore che nessuno avrà mai il diritto di estirpare perché nessuno sarà per me quello che è stato ed è S.  Le mie amiche, beh loro ancora una volta si sono confermate super: mi sono state accanto, hanno asciugato le mie lacrime e visto le mie preoccupazioni e se oggi mi sento un po' rinata è anche grazie a loro. E non sono state da meno le "Desperate Housewifes"come le chiamo io, le mie amiche di palestra di cui magari vi parlerò in un post ben preciso. Dall'alto della loro esperienza e dei loro problemi di vita molto più seri di quelli che ho dovuto affrontare io, mi sono state accanto facendomi sentire coccolata e apprezzata per quello che sono. Posso dire di essere davvero felice di me in questo periodo! 

L'amore? L'amore e' sempre un interrogativo. Sto conoscendo un ragazzo, c'è attrazione fisica, in fondo senza di quella non si andrebbe da nessuna parte, ma non siamo partiti col piede giusto! Cambiano i protagonisti,cambia l'età (vi sto parlando di un 27enne) ma non cambia il modo di fare dei signori maschietti che ad ogni occasione cercano solo di inzuppare il biscotto in una nuova tazza!
 <<Non so te,ma io ho una relazione seria>>, queste le parole dopo averci spudoratamente provato con l'invito a sorseggiare un Primitivo di Manduria a cena quella sera stessa. Conclusione? Non sono più la Carrie di una volta, non mi faccio più mille fantasie, non credo lascerà mai lei per me. Non accetto più situazioni ambigue e se ci sarà da divertirsi, provocarlo e fargli capire cosa si perde sarò felice di far venir fuori la mia parte da Lolita!
E poi non lamentatevi signori uomini se noi facciamo le stronze, perchè le bamboline belle e brave sono rimaste sedute sui letti delle nonne. Noi donne ci siamo alzate da quel letto e tante volte,in situazioni come quella che vi ho appena descritto, ci prendiamo gusto a giocare sporco tanto quanto piace a voi!!!

posted under | 6 Comments

L'amore è una cosa semplice


Ti verrò a prendere con le mie mani
Sarò quello che non ti aspettavi
Sarò quel vento che ti porti dentro
E quel destino che nessuno ha mai scelto
E poi l’amore è una cosa semplice e adesso..adesso…adesso te lo dimostrerò

Post più vecchi

Premi

Premi
"Il mondo di una carrie ... di provincia bel modo di scrivere, parla di un po' di tutto e la sua schiettezza mi piace molto...merita!"- L'Alchimista di Parole

IL MONDO DI UNA CARRIE…DI PROVINCIA: la piccola Carrie alle prese con la vita e l’amore…

da Fenice di "Il diario della fenice"

"CARRIE-Per la sua fragile fanciullezza ,dolcezza nel scrivere poesie e racconti."- Giusy de UN MONDO INCANTATO...

da Elisa e da Fenice:” il diario di una ragazza speciale. nelle sue parole possono specchiarsi in tanti (a me succede!)”
Tutto il contenuto di questo blog sono di esclusiva proprietà dell'autrice. Immagini senza firma o senza nome sono prelevate dal web e rimangono di proprietà dei loro autori. Qualora i legittimi proprietari non acconsentissero al loro utilizzo, in seguito a comunicazione si provvederà alla loro eliminazione o all'aggiunta della firma suggerita. Si ricorda che, nel rispetto della legge n. 633/1941 sul diritto d'autore e degli articoli 2575 e 2576 del Codice Civile e delle Leggi vigenti che disciplinano la materia, sono severamente vietati la riproduzione ed il plagio. Chiunque faccia uso del materiale senza autorizzazione o senza il nome del legittimo autore risponderà all'autorità giudiziaria.

Licenza Creative Commons
IL MONDO DI UNA CARRIE...DI PROVINCIA by Carrie is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.
Based on a work at ilmondodicarrie.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at ilmondodicarrie.blogspot.com.
Powered by Blogger.

Followers


    98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
    L’ANGOLINO
    Si è verificato un errore nel gadget

Recent Comments